Tu sei qui

Château-Ville-Vieille

Non perdere : il 29 luglio 2017, arrivata del 23e tappa del Tour de France al Col d'Izoard dalla parte di Arvieux.

 

 

 

Il Queyras (Hautes Alpes) avec la commune de Château-Ville-Vieille

Vacanze e turismo in montagna a Château-Ville-Vieille

Château-Ville-Vieille commune du Queyras dans les Hautes Alpes, sa citadelle Fort Queyras, sa via ferrata, son ski de fond, son musée géologique.

Sommaire :

 

Fortezza Queyras

 

 

 

 Risalendo il torrente Guil, non si può non notare Château-Ville-Vieille : la Fortezza Queyras, cittadella del medioevo ristrutturata da Vauban, fa capolino già da lontano. (vedi il panorama del Queyras). D'estate come d'inverno la vista è impressionante.

 

 

 

 

La via ferrata sotto la Fortezza Queyras

 

 

 

Sotto la fortezza è stata attrezzata una via ferrata per gli amanti delle emozioni forti che possono cosi vedere gli adepti degli sport acquatici passare sotto i loro piedi.

 

 

 

 

 

 

L'armadio dalle otto serrature

L'armoire aux huit serrures à la mairie de Château-Ville-Vieille

 

 

 

 

 

 

Nel vecchio municipio di Château-Queyras si trova l'armadio dalle otto serrature, simbolo della "Republica" degli Escartons. Questo serviva a conservare gli archivi comuni ; ognuno dei sette comuni del Queyras possedeva un chiave, mentre l'ottava era nelle mani del segretario generale.

 

 

 

 

 

 

Ski de piste et ski de fond

L'hiver, la pratique du ski alpin à Abriès ou à Molines en Quyras, et du ski de fond dans la vallée du Guil, de Château-Ville-Vieille à Ristolas, ou dans la vallée voisine des Aigues jusqu'à Molines et Saint-Véran, permet de découvrir de magnifiques paysages de montagne.

 

 

Il museo geologico di Château-Queyras

 

 

 

 

La soglia glaciale a due tacche di forte Queyras, una che utilizza la strada, l'altra nella quale si infila il Guill, cosi come la demoiselle coiffée nella valle delle Aigues o il burrone della Ruine Blanche a Montbardon, ricordano quanto il Queyras deve alla geologia ;  naturalmente un museo geologico ai piedi della Fortezza Queyras permette di comprendere meglio la formazione di questo notevole bacino fluviale e di vedere, toccare, sentire anche, le roccie che lo compongono.

 

 

 

 

 

 

Il burrone della Ruine Blanche

 

 

 

Una curiosità geologica nelle Alte Alpi.
Sopra Montbardon, sul cammino del col Fromage, resterete impressionati da un paesaggio straordinario, caratterizzato da un burrone di gesso.
L'"oceano alpino" era un mare caldo e poco profundo.
Nelle lagune si deponeva il gesso. Il burrone della Ruine Blanche è il risultato della dissoluzione di questi giacimenti.

 

 

 

 

 

Le frazioni

A Château-Ville-Vieille appartengono anche la splendida frazione di Souliers in piena montagna, il villaggio di Meyries, dove la neve fonde più velocemente equello di Montbardon, dove si fanno dei formaggi buonissimi. In queste frazioni troverete l'accoglienza calorosa della gente del luogo, pronta a trovarvi posto nei loro chalet, purché le vostre vacanze nel Parco Naturale Regionale del Queyras siano indimenticabili.

 

Le hameau de Souliers Montbardon hameau de Château-Ville-Vieille Rouet près du hameau de Meyries (Château-Ville-Vieille, Queyras)

 

 

Escursioni attorno a Château-Ville-Vieille

Col de la Crèche à Château-Ville-Vieille (Queyras), au pied de la Crête de l'Agrenier

 

 

 

 

 

Da Château-Ville-Vieille numerose escursioni sono possibili in direzione del lago di Roue (1854 m) o del col de la Crèche (2284 m)  per un picnic con i figli. Si può anche, da Montbardon, rendersi al col Fromage (2301 m) passando per il burrone della Ruine Blanche, o da Château Queyras, montare al Sommet Bucher.... Il più difficile è di scegliere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Galleria Fotografica